Pastorale Universitaria

 Linking Words - Ottobre 2016

HALLOWEEN PERICOLOSA? SI, MA UN PO TARDI…..

Finalmente delle voci ufficiali si alzano contro la festa di Halloween nella Chiesa. Vogliamo fare la reverenza per la scoperta di Halloween come festa pericolosa? No. O meglio, non senza qualche considerazione. Sarebbe troppo leggero di accettare questa nuova scoperta senza un minimo di discernimento. Tra lassismo, tolleranza e modernismo, questa festa dagli anni novanta ha trovato un indiscusso terreno fertile anche all’interno dei nostri oratori.

Oggi le voci si alzano per denunciare; si scopre magicamente il satanismo di una festa che non ha mai nascosto la propria simbologia demoniaca; si denuncia la sua origine fondamentalmente pagana, si prende in considerazione il suo culto satanico… Tanto tempo c’è voluto? Tanta sperimentazione era richiesta?

Credo che a volte la Chiesa e la comunità cristiana in generale, ma anche globalmente la società, sia molte volte un po’ troppo accondiscendente con l’immoralità. Non dico che pronunciarsi ora sia un male (“meglio tardi che mai”), vorrei soltanto sottolineare che la tolleranza non toglie nulla alla verità che va difesa, soprattutto se questa riguarda la formazione e l’educazione dei nostri figli.

Ci diranno che la Chiesa ha bisogno di tempo per pronunciarsi, un processo che evita ogni precipitazione e permette una considerazione più in profondità dei problemi. È pur vero che alcune questioni richiedono un intervento immediato.

Quale stratagemma dobbiamo adoperare ora, per aprire un dialogo con tutte queste generazioni cresciute con lo stampo di Halloween? Personalmente non ho una risposta immediata!

Che Halloween sia una ricorrenza satanica, credo che non c’è nessun bisogno di dimostrarlo, basta riferirsi alla letteratura disponibile al riguardo e alle testimonianze degli stessi satanici. Ci vuole soltanto sincerità. C’è bisogno del coraggio per intraprendere la riflessione e spiegare a chi non capisce il fascino delle false luci di Halloween. 

Cos’è mancata per schierarsi ufficialmente da anni? Anche qui, non sta a me di rispondere. Posso soltanto costatare che i primi pronunciamenti ufficiali della Chiesa arrivano quando il danno è ormai consumato, quando la ferita già spinge la sua deriva all’ulcera. Possiamo soltanto sperare, dobbiamo sperare che d’ora in poi, ciascuno, assumendo le proprie responsabilità, metta a dura prova, la mente con la realtà di Halloween. E’ molto tardi, certamente, ma in Dio c’è sempre da sperare.

Buona Festa di tutti i Santi!

P. Appolinaire