Pastorale Universitaria

"Describing Architecture", s’intitola l’incontro d’architettura che ha unito gli studenti del Corso di Laurea in Architettura dell’Università Cattolica “Nostra Signora del Buon Consiglio” e quelli dell’Università Cattolica CEU San Pablo di Madrid.
L'iniziativa si è svolta con il sostegno della Pastorale Universitaria.
Questo dialogo è nato dal compito dato agli studenti d’architettura del quarto anno di Madrid, con l’obiettivo di realizzare un progetto reale, per poter venire in contro alle esigenze di Padre Lauretano del Otero, Misionario Redentorista, il quale serve a Kamez da tre anni. Il progetto comprende una cappella, spazio d’allenamento e uno ampio spazio giochi, percorsi in natura ed acqua.
Il gruppo proveniente dall’Università San Pablo di Spagna era formato dai profesori Carlos M. Iglesias, Gonzalo Cano e 6 studenti del quarto anno d’architettura, i quali lavorano su questo progetto insieme all’architetto Natalia Domínguez.
Loro hanno presentato i loro progetti d’idee agli studenti d’architettura dell’Univ.Catt. “Nostra Signora del Buon Consiglio” e al prof. Roberto Bologna, titolare della materia “Laboratorio di Tecnologia dell’Architettura” e alla coordinatrice del Corso di Laurea in Architettura, arch. Elva Margariti.
Il dialogo si concentra non solo nell’esibizione delle idee spagnoli, ma anche sulla sensibilità e sul punto di vista locale espresso dagli studenti albanesi che ha trasmesso nuovi orizzonti progettuali per lo sviluppo successivo dell’idea iniziale del gruppo di Madrid.
Gli studenti di UniCattNSBC hanno presentato i loro progetti di “Laboratorio di Progettazione dell’Architettura 1” seguiti dalla prof.ssa Maria Grazia Eccheli, che ora stanno svuluppando e aproffondendo dall’aspetto tecnologico ed costruttivo nel corso del prof. Roberto Bologna.
Nell’incontro tra professori e studenti dei due Corsi di Laurea in Architettura, non si sono solo presentati progetti ed elaborati di diverse materie, ma si sono condivisi anche punti di vista su tematiche e metodologie didatiche, così come si è discusso sulle prossime future collaborazioni ed incontri.