Ricerca

Ricerca

Il volvolo gastrico acuto intratoracico di destra. Un raro caso di emergenza chirurgica

Il volvolo gastrico intratoracico acuto rappresenta una condizione rara, difficile da diagnosticare e da trattare. Consiste in una rotazione organo-assiale di 180° che si associa a ostruzione gastrica o addirittura ad un strangolamento. Una condizione ancora più rara è il volvolo gastrico provocato da un’ernia diaframmatica da scivolamento con dislocazione dello stomaco o di parte di esso nell’emitorace.

Read more

Cenni di storia dell’Odontostomatologia

Ho scritto questo breve cenno sull’odonto - stomatologia per i ragazzi del V anno di Corso di Laurea della Università Cattolica NSBC di Tirana, che hanno seguito tempo fa, le mie lezioni di Bioetica; questo può infatti servire da introduzione, come per qualsiasi branca della medicina. Dagli autori antichi come Galeno e Oribasio, appena ricordati, passo a ricordare quelli che secondo me, potrebbero risultare i pionieri della materia verso l’era moderna. Da Fabrizio d’Acquapendente a Pierre Fauchard de Grandmesnil, da Giuseppangelo Fonzi a Alexis Duchateau, da Manlio Salvatore Formiggini a William Justin Kroll. Buona lettura, agli interessati.

Read more

Gli strumenti fisioterapiciattualmente in uso per bambiniaffetti da Paralisi Cerebrale Infantile :studio osservazionale di sei casi clinici

La Paralisi Cerebrali Infantile rappresenta uno dei capitoli più importanti dalla patologia neurologica infantile, (un nuovo caso ogni 500 nati). Considerando i diversi effetti che la PCI ha su ogni bambino ( fattori personali, fattori ambientali, forme cliniche, patologie associate, eventuali complicanze), tanto da definirla patologia multisistemica sono scarse le evidenze scientifiche sull’efficacia del trattamento fisioterapico.

Read more

Depressione e ansianei pazienti con dolori oncologici

Tumore o dagli interventi medici nella diagnosi e nel trattamento della malattia. Il dolore acuto è solitamente causato dai trattamenti oncologici mentre quello cronico può essere causato sia dai trattamenti che dal cancro.

Il tumore può provocare dolore irritando o danneggiando i nervi, attivando speciali fibre nervose chiamate nocicettori, o rilasciando sostanze chimiche che rendono i nocicettori sensibili a stimoli a cui normalmente non risponderebbero. Radioterapia e chemioterapia sono esempi di trattamenti che a volte causano un dolore persistente anche dopo che il cancro è stato curato.

Read more