News Architettura

Un gruppo di studenti del Corso di Laurea in Architettura, mentre incontrano il Prof. Stefano Boeri in conclusione della Conferenza “Essere Città Oggi”.
Il piano Regolatore TR030 e la visione di Professor Boeri per la Tirana 2030, è stata negli ultimi tempi tema di studio e di discussione per gli studenti, nelle lezioni svolte qui a Tirana dai loro professori del Dipartimento DIDA di Firenze.
Gli studenti hanno seguito con entusiasmo le visioni e le esperienze dei partecipanti illustri, come Prof.Lorenzo Ornaghi, ex Ministro dei Beni Culturali, Prof.Saverio Mecca, Direttore DIDA a Firenze, Prof.Bruno Giardina, Rettore dell’Università Cattolica “Nostra Signora del Buon Consiglio”, così come quelle dei sindaci E.Veliaj, D.Nardella e Tosi delle città di Tirana, Firenze e Verona.
Il comune denominatore delle idee ed esperienze esposte era la visone della città quale spazio che prende vita laddòve funziona l’accessibilità. Là dove si accedono e si connettono oggetti, edifici e strade, cittadini e fabbisogni, desideri e successi, dove convivono diverse culture e storie di gente e di edifici, quello è lo spazio che ognuno di noi fiero direbbe: “Questa è la mia città”.
La conferenza di oggi era per gi studenti anche un’opportunità per immaginare la loro futura professione di architetto, la quale hanno scelto di raggiungerla come obbiettivo finale del Piano di Studi al quale hanno aderito nell’Università Cattolica “Nostra Signora del Buon Consiglio”. Oggi loro hanno visto che l’architetto è una figura interdisciplinare, un interlocutore di tanti profili professionali, accademici, politici ed economici della società, e che nessun progetto potrà mai essere casuale, ma solo frutto di un dialogo di idee, culture, storie, bisogni e desideri delle persone che vivranno nello spazio progettato da esso per loro.