Progetti

Programma

Progetti d’Iniziativa Regionale (PIR), Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale, Regione Toscana

Durata: 12 mesi

Inizio progetto: Aprile 2016

Fine progetto: Marzo 2017

Sommario

L’obiettivo generale a cui il progetto intende contribuire è il miglioramento dello stato di salute della popolazione Albanese e Kosovara attraverso una migliorata qualità dei servizi di promozione della salute, prevenzione e cura delle malattie. Gli obiettivi specifici che il progetto intende raggiungere sono:

1. Aumentare le competenze organizzative e manageriali e promuovere la cultura della sicurezza e della qualità all’interno dei servizi e delle politiche sanitarie delle Repubbliche di Albania e Kosovo

2. Aumentare l’efficienza, l’efficacia e la qualità del servizio di cardiochirurgia del Centro clinico universitario di Pristina

3. Aumentare l’efficienza, l’efficacia e la qualità dei servizi di emergenza urgenza degli ospedali di Durazzo, Lezhe, Valona, Saranda e Scutari

Nello specifico i risultati attesi dal progetto sono:

- Aumentate le competenze manageriali dei dirigenti dei servizi sanitari e dei Ministeri della Salute Albanesi e Kosovari

- Effettuate analisi e ricerche tese a definire un percorso riorganizzazione dei servizi sanitari albanesi e di riforma del loro sistema di finanziamento e di accreditamento con particolare riferimento ai sistemi di finanziamento prospettici come quelli basati su i Diagnosis Related Groups (DRGs)

- Pubblicati studi, ricerche e report sulle politiche sanitarie, sull’assetto organizzativo, standard di cura e protocolli clinico/organizzativi di Albania e Kosovo

- Aumentate le competenze degli operatori sanitari del reparto di cardiochirurgia del Centro clinico universitario di Pristina

- Aumentate le competenze degli operatori sanitari dei servizi di emergenza urgenza degli ospedali di Durazzo, Lezhe, Valona, Saranda e Scutari

 

I beneficiari diretti del progetto saranno circa 150 operatori sanitari albanesi e kosovari (medici, infermieri,  paramedici) e 100 tra funzionari e dirigenti delle strutture sanitarie ed ospedaliere albanesi e kosovare, nonché funzionari e dirigenti del Ministero della Salute del Kosovo, del Ministero della Salute e dell’Istituto

Nazionale delle Assicurazioni della Repubblica d’Albania. I beneficiari indiretti saranno la cittadinanza, pazienti residenti in Albania e in Kosovo e nei paesi confinanti

(Macedonia, Montenegro, Serbia) nonché studenti, ricercatori e docenti delle facoltà di medicina e chirurgia delle Università albanesi, kosovari, balcanici e italiani.

Partnership

Capofila: Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer, Firenze, Italia

Partner:

- Fondazione Nostra Signora Del Buon Consiglio - Università Cattolica Nostra Signora Del Buon Consiglio di Tirana

- Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica CUSAS, “Centro Universitario di Studi in Amministrazione Sanitaria”

- Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana

- Fondazione Toscana Gabriele Monasterio per la Ricerca Medica e di Sanità Pubblica (FTGM)

- Ministero della Sanità della Repubblica d’Albania

- Ministero della Sanità del Kosovo

- Fondazione AVSI Contesto operativo HUB AVSI-Guariamoli

- Associazione un cuore e un mondo - Massa