Eventi

 

Il concetto di “Start’Up” è diventato una nuova opportunità per l'economia mondiale. Le aziende che si basano sulla creatività, ma anche sul guadagno immediato, sono oggi molto ricercate, soprattutto dai giovani laureati. Facebook è una di queste aziende che ha ricavato benefici colossali in breve tempo grazie a questo modello.
La Facoltà di Scienze Economiche, Politiche e Sociali presso l'Università Cattolica "Nostra Signora del Buon Consiglio", ha come finalità di formare ragazzi pronti ad entrare nel mercato del lavoro, direttamente dopo aver lasciato le aule universitarie. Potrebbe sembrare un'utopia, ma l'obiettivo è che i nuovi economisti portino novità ed innovazione nell’economia di un paese in via di sviluppo ma anche nell’economie occidentali.
Professor Mauro Bisceglia, è professore di Matematica Finanziaria e del Risk Management presso l'Università degli Studi di Bari Aldo Moro ed insegna Matematica Finanziaria alla Facoltà di Scienze Economiche, Politiche e Sociali dell’UCNSBC dall’anno accademico 2006-2007. Prof. Bisceglia stimola gli studenti ogni giorno ad acquisire una formazione a 360 gradi per esplorare il mercato nel futuro.

Qual è il modello dei nuovi economisti che prepara la nostra Università?

Prof. Mauro Bisceglia - La nostra Università, uso il termine “nostra” in quanto la sento tale, tramite la collaborazione con le diverse Università italiane, sta portando avanti un progetto unico ed esemplare per questo paese.
In particolare, il Corso di laurea in Economia e Gestione Aziendale, nel quale io offro un modesto contributo, fornisce agli Studenti un modello di formazione identico a quello che viene fornito agli Studenti in Italia. Questo consente, al professionista che vien fuori da questa Università, di essere in grado di operare non solo nell’ambito del proprio Paese, ma anche in un ambito più vasto, quale i Balcani, così come in Europa. Quindi un professionista in grado di apportare forti innovazioni in un Paese che avverte sempre più questa esigenza, innovativa e di crescita.
Il nostro impegno costante è rivolto a giovani che hanno una forte voglia di emergere, di mettersi in gioco, di confrontarsi, di sapere. Non esiste miglior terreno dove poter seminare. Stimolare lo Studente ben predisposto, implica risultati brillanti e quindi la preparazione di professionisti in grado di servirsi dei modelli ricevuti in maniera crescente, se non addirittura esponenziale.
Una Università che cura sia la formazione professionale specifica, che la crescita strutturale della persona, binomio strategico per soggetti che debbono contribuire allo sviluppo di un Paese, non solo da un punto di vista economico, ma anche e soprattutto culturale.

Nel futuro come possono operare questi ragazzi nel mercato, che opportunità hanno?

Prof. Mauro Bisceglia - Lo Studente che studia in questa Università, acquisisce, grazie anche al costante confronto con i docenti italiani, una capacità ed elasticità di modellamento, tale da potersi inserire nel mercato, a 360 gradi. Il corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale, consente sbocchi sia in ambito professionale che in servizi o in ambito commerciale e industriale.
Le varie tematiche oggetto di studio, determina una formazione che consente di adattare i modelli studiati ad ogni realtà, Quindi una potenzialità di inserimento nel mondo del lavoro molto alta e con probabilità di successo elevate.
Mi viene in mente un quesito postomi da una studentessa durante una lezione. Premesso che qui insegno Matematica Finanziaria e ci divertiamo a misurare il rischio di operazioni finanziarie attraverso indicatori di rendimento, la Studentessa si poneva il problema di poter valutare il livello di rischio dell’emozione di un soggetto che affronta un colloquio di lavoro, utilizzando gli stessi indicatori che misurano il rischio dell’investimento, naturalmente con opportune rettifiche.
Questo ci fa riflettere sulla potenzialità che i nostri giovani affinano nel corso di studio e sulle innumerevoli opportunità che si aprono nel mondo del lavoro e/o nella creazione di startup strategiche per lo sviluppo economico, finanziario, scientifico e culturale del proprio Paese.

Nel Nostro Ateneo abbiamo degli studenti albanesi e anche italiani ma anche di altre nazionalità, i professori principalmente sono italiani, il modello che applicate è efficace per il nostro mercato?

Prof. Mauro Bisceglia - Il corso di Laurea in Economia Aziendale è costituito principalmente da studenti albanesi, ma questo non modifica affatto l’approccio che abbiamo con gli stessi, ne tantomeno riteniamo che sia necessario apportare delle rettifiche ai modelli trasmessi, in quanto poco efficaci per questi studenti e per questo territorio.
Le faccio un esempio, ogni seme che viene interrato, nel crescere, porta con se le caratteristiche intrinseche che lo contraddistinguono per la sua natura, ma tali caratteristiche sono soggette a mutamenti ed adeguamenti in relazione al terreno, al grado di umidità, al clima, del luogo ove viene interrato, ed alla cura che gli viene data, quindi si avranno piante che cresceranno e si svilupperanno in maniera diversa, condizionate da tutte le variabili enunciate, ed ognuna si adatterà al meglio al suo luogo, producendo il massimo dei propri frutti. La stessa evoluzione subisce il modello di insegnamento che trasmettiamo ai nostri studenti albanesi.

Prof. Bisceglia, lei vede qualche differenza tra i nostri studenti rispetto ai studenti in Italia?

Prof. Mauro Bisceglia - Come in tutti gli ambiti, è inevitabile non riscontrare delle diversità, ma che ritengo di poca importanza. Ciò che penso sia opportuno evidenziare, è la forte curiosità che distingue molti studenti albanesi, principalmente da parte delle studentesse, e nelle quali è ammirevole la straordinaria volontà e l’impegno che mettono nel soddisfarla. Gli studenti che hanno curiosità, hanno grandi potenzialità, ed è nostro dovere stimolarli sempre di più in tale crescita.

Com’è per Lei questa esperienza in Albania?


Prof. Mauro Bisceglia - È una missione, che continuo a portare avanti da oltre dieci anni, consapevole che nel dare, ricevo tantissimo dagli Studenti, che ringrazio molto.

*In economia con il termine startup si identifica una nuova impresa nelle forme di un'organizzazione temporanea o una società di capitali in cerca di un business model ripetibile e scalabile.

Curriculum:  http://www.uniba.it/docenti/bisceglia-mauro